In un club di prestigio non possono mancare spazi adibiti ai cosiddetti “sport della mente”. Così vengono ormai comunemente definiti i giochi da tavolo che, dicono gli esperti, impegnano e contribuiscono a mantenere attive le nostre funzioni cerebrali.

BRIDGE e BURRACO sono le “discipline” più praticate (diciamo pure le uniche) tra i giochi a carte; complessivamente sono circa 150 i soci tesserati alle rispettive federazioni, equamente divisi tra le due attività. Nel Bridge rispetto al Burraco è presente una maggiore propensione all’agonismo che trova la sua massima espressione in 4 tornei settimanali (di questi 3 sono open) e nella partecipazione dei nostri tesserati alle competizioni federali individuali ed a squadre.

L’organizzazione del settore carte è da qualche anno affidata ad Andrea, tecnico, ufficiale di gara e insegnante molto conosciuto in ambito nazionale e non solo per la sua grande competenza e capacità organizzativa. Obbiettivo principale di Andrea è quello di ricreare interesse e quindi sviluppo verso e per un settore comunque affascinante e, come detto, finanche funzionale al benessere dei praticanti.

Un angolo del club non poteva non essere riservato al BILIARDO; gioco antico, sempre affascinante e mai valorizzato come meriterebbe se non in ambiti molto ristretti. Oggi anche il gioco del biliardo è corretto definirlo una disciplina sportiva a tutti gli effetti con una sua federazione di riferimento riconosciuta dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano come disciplina associata.

Al club il gioco del biliardo ha conosciuto periodi di vero “accanimento” tanto da indurci ad acquistare ben tre tavoli da gioco, alternati a periodi di disinteresse quasi totale. Oggi, in una sala rinnovata con due biliardi, sembra essere rinato l’interesse tra i soci che hanno “rispolverato” i tavoli e la passione per il gioco che si era sopita nel tempo.

FederBridge

LombardiaBridge

Bridge Risultati Tornei

Fibur

Fibis